Seguici su YouTube Seguici su Facebook Seguici sul nostro blog
No result...
  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
Archivio, Settembre 2013. Passa alla visualizzazione elenco

    Inviato da il in Categoria Missione

    "La fede, per me, è nata dall'incontro con Gesù. Un incontro personale, che ha toccato il mio cuore e ha dato un indirizzo e un senso nuovo alla mia esistenza. Ma al tempo stesso un incontro che è stato reso possibile dalla comunità di fede in cui ho vissuto e grazie a cui ho trovato l'accesso all'intelligenza della Sacra Scrittura, alla vita nuova che come acqua zampillante scaturisce da Gesù attraverso i Sacramenti, alla fraternità con tutti e al servizio dei poveri, immagine vera del Signore. Senza la Chiesa - mi creda - non avrei potuto incontrare Gesù, pur nella consapevolezza che quell'immenso dono che è la fede è custodito nei fragili vasi d'argilla della nostra umanità.

    Ora, è appunto a partire di qui, da questa personale esperienza di fede vissuta nella Chiesa, che mi trovo a mio agio nell'ascoltare le sue domande e nel cercare, insieme con Lei, le strade lungo le quali possiamo, forse, cominciare a fare un tratto di cammino insieme".

     

    Sarebbe sciocco provare a scegliere un solo punto della lettera che, in data 4 settembre 2013, Papa Francesco ha spedito (e quindi condiviso con tutti noi) a Eugenio Scalfari, direttore di uno dei più importanti quotidiani italiani (La Repubblica).

    Sappiamo bene che, prima ancora del contenuto di questa missiva, la vera grande notizia è la missiva stessa che il rappresentate di Dio in Terra spedisce ad un direttore – ateo – di un quotidiano.

    Eppure, le righe – estratte da quella stessa lettera - con le quali abbiamo iniziato questa piccola riflessione, ci sembrano perlomeno un buon punto di partenza per ciascuno di noi.

    ...