Seguici su YouTube Seguici su Facebook Seguici sul nostro blog
22/05/2020

Unhcr e Oim dopo la nostra inchiesta su Malta: «Basta respingimenti in mare»

Il caso Malta arriva ai piani alti delle Nazioni Unite. Mentre in Sicilia gli investigatori stanno cercando di ricostruire cosa è accaduto nella settimana di Pasqua. Il governo italiano non ha ancora espresso una posizione ufficiale, ma l’Alto commissariato per i rifugiati (Unhcr–Acnur) e l’Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim) si dicono «profondamente preoccupati per le notizie secondo cui alcuni Stati avrebbero ignorato o ritardato le risposte alle richieste di soccorso».

Il riferimento è proprio ai 12 morti della “Strage di Pasquetta” e alla “flotta fantasma” adoperata da Malta per tenere i migranti alla larga dall’isola. In 51 sono sopravvissuti e sono tuttora nella prigione di Tariq al Sikka, sottoposti a privazioni e abusi.

Leggi tutto...