Seguici su YouTube Seguici su Facebook Seguici sul nostro blog

Ciao, sono appena arrivato a Fatima, la moto mi ha lasciato a piedi e domani ho due ore di cammino per i battesimi, poi devo tornare a Fatima per i matrimoni di domenica. Salendo sul monte mi sono ricordato che vi avevo promesso di scrivere qualcosa per Pasqua, questo è tutto ciò che la mia vita mi dice in questo momento e colgo l'attimo prima di dormire.

SIAMO RISORTI!

Ero solo in un sentiero solitario, martoriato dalle fiumane

e dalle slittate dei fuoristrada.

La mia povera moto ha ceduto lasciando le mie gambe a piedi.

Il tempo di accomodarla in un posto sicuro

ed una schiera di bimbi a seguirmi.

"Padre, ti accompagniamo, è sera ormai, il buio attira i sanguma (stregoni che uccidono),

non è bello che tu vada da solo".

"Ma io non ho paura dei sanguma, fanno parte del regno dei morti, noi siamo risorti!

Abbiamo vinto la morte prima di morire!".

"Sì Padre, però ti accompagniamo lo stesso, è bello stare con te,

raccontaci, facci ridere; potessimo volare! Arriveremmo prima sul monte!".

"Eh, ragazzi, per arrivare sul monte è impossibile evitare la salita,

che poi alla fine è leggera se fatta in buona compagnia".

E su e giù per i pendii, senza più pensare ai sanguma

offuscati dalle gioiose risate, letizia dei risorti,

come dovremmo essere noi che ci diciamo cristiani.

"Ti lasciamo Padre, il villaggio è vicino; BOI TEE! (grande ragazzo!).

Sì, il villaggio. Dove due o tre sono riuniti sotto il Suo nome

non c'è timore della morte, c'è la luce dei risorti.

Poco prima di arrivare nella mia casa

la gente sbirciava attraverso il buio per capire chi camminava nelle tenebre.

"Il Padre! Gianni!". Lucignoli luccicano nelle capanne buie

e una bimba di quattro anni a rincorrermi fin sulle scale di casa, con un piatto di riso.

"Padre, Faustina ha sentito il tuo nome e ha lasciato il suo riso

e ha insistito che portassimo lei e il riso da te. È poco, avevamo appena finito la cena,

così ha voluto darti il suo. È un riso da venerdì di quaresima, con qualche verdura...".

Sono i piccoli che ricordano ai grandi che il Regno dei Risorti è in mezzo a noi.

fra Gianni